fbpx

MUOVI LA TUA ENERGIA

Post Blog Heidi Muovi la tua energia

Sei sintonizzato?

Nello scorso articolo siamo partiti dalla dottoressa Farei Hunt che dopo anni di studi ha dichiarato di non poter considerare il corpo semplicemente come un sistema organico di tessuti, ma di dover considerare in assoluto anche la parte energetica sempre in movimento che crea attorno al corpo un campo elettromagnetico.

Poi siamo passati al fisico Fritz Albert  Pop che parla dei bio-fotoni, particelle di luce emesse dalle cellule. Questa luce emessa cambia a seconda che il corpo sia più o meno sano e di conseguenza cambia la frequenza emessa.

Per finire gli studi dell’Heartmath Institute; studi che riportano che il cuore emette un campo elettromagnetico capace di cambiare informazioni con l’ambiente circostante.

Mettere in discussione l’esistenza del campo energetico umano, a questo punto diventa davvero difficile.

Dentro al nostro corpo scorre un’ energia, quella che gli antichi chiamavano Chi, o Prana, che gli scienziati di oggi definiscono come l’attività elettro-biologica del nostro corpo. Il risultato esterno è il campo elettromagnetico che le antiche filosofie chiamavano aura.

Tuto ciò cosa significa

Dentro di noi c’è energia, c’è una forza vitale che emette un campo elettromagnetico capace di cambiare informazioni con l’ambiente e con le persone che abbiamo intorno.

Non è più il momento di chiedersi se queste cose sono vere, ma capire come accedere a queste conoscenze, come fare, per rendere armonico questo campo e che emetta le giuste frequenze.

Dobbiamo iniziare a parlare di come è organizzato questo campo.

Prova ad immaginare il tuo corpo, come se fosse costituito da un sistema idraulico. Qualsiasi sistema idraulico per funzionare, ha bisogno di pompe che diano energia, movimento, e di canali che portano l’acqua come dai fiumi al mare.

Il sistema energetico del nostro corpo, funziona più o meno così. C’è un’energia interna, mossa da delle pompe che nel nostro corpo sono i Chakra che attraverso i Meridiani, viene portata per tutto il corpo, come fossero dei canali.

Quindi Chakra e Meridiani sono i dispositivi principali di regolazione della nostra energia.

Cosa sono i Chakra?

Per iniziare diciamo che i principali sono sette. Sono i nostri centri energetici.

  • Il primo Chakra è il Chakra basale, o Sacrale, situato fra i genitali ed il perineo.
  • Il secondo è il Chakra Ipogastrico situato circa due centimetri sotto l’ombelico.
  • Il Terzo Chakra è il Chakra del Plesso Solare, situato vicino alla bocca dello stomaco.
  • Il Quarto è il Chakra del Cuore, situato all’altezza del cuore.
  • Il Quinto Chakra è il Chakra della gola, situato, appunto, nella gola.
  • Il Sesto Chakra, detto Terzo Occhio è situato fra i due occhi, al centro del volto.
  • Il settimo Chakra, Chakra della Corona è situato sopra la testa a livello della fontanella.

Su ognuno di questi Chakra si apre un mondo che si collega alle aree della nostra vita, alla regolazione dei nostri organi e delle nostre ghiandole, a determinati colori, a determinati suoni.

La prima definizione dei Chakra risale ai Veda, inni sacri dell’India. In varie culture, non solo quella Induista e Buddista si parla dei Chakra e del numero 7 come archetipo in ogni cultura. Lo troviamo nei sistemi metafisici che parlano dei sette livelli dell’uomo, i Teosofi parlano dei sette raggi cosmici della creazione, i cristiani parlano dei sette giorni della creazione, ma anche dei sette sacramenti, delle sette virtù, dei sette vizi capitali. Anche nella Kabala, nell’albero della vita, si trovano sette livelli orizzontali. Poi ci sono i sette colori dell’iride, sette giorni della settimana, sette note musicali…

Insomma, questo numero sette, non sembra un numero normale, ma ha dentro di se significati profondi.

Chakra e Scienza

Dal punto di vista scientifico, grazie alla dottoressa Candace Pert, ci fu una scoperta molto interessante. Ogni sostanza biologica ha bisogno di una chiave per entrare all’interno della cellula, ovvero ci deve essere un punto d’entrata della stessa forma, i recettori appunto. La dottoressa Pert, scoprì che i recettori che permettevano l’ingresso alle droghe erano i recettori delle endorfine, che sono la nostra droga naturale. Le endorfine sono sostanze emesse nei momenti di estasi, di euforia, di flow sportiva o mistica, rilasciate dall’organismo, quando ci sentiamo in ottima forma.

La dottoressa Pert fece una sorta di mappa per vedere dove erano situate questi recettori del benessere. Scoprì che erano diffuse i tutto il corpo, ma c’erano sette punti specifici, che coincidevano con quello dei sette Chakra, in cui l’addensamento era maggiore.

Un giorno un maestro spirituale le fece vedere una mappa dei sette Chakra e lei rimase sconvolta nel vedere come le due mappe combaciassero.

In questi sette punti, c’è davvero qualcosa di molto importante.

Anche a livello elettrico. La professoressa Valerie Hunt, ha dimostrato con i suoi studi, che in questi sette punti c’è un potenziale elettrico diverso dalle altre parti del corpo.

Sono sette punti davvero speciali, sia che li vogliamo vedere a livello biologico, a livello elettrico, a livello spirituale.

Gli abbiamo accomunati alle pompe, proprio perché grazie ad essi, l’energia viene rimessa in circolo, viene alimentata.

I Meridiani

Accanto ai Chakra, parliamo di Meridiani, una sorta di canali che trasportano l’energia in giro per il corpo. Secondo la medicina tradizionale cinese, lungo il corpo umano scorrono canali di energia, analoghi alle vene e alle arterie. Si tratta di flussi energetici divisi in 6 coppie di meridiani principali:

  • Polmone e grosso intestino
  • Stomaco e milza
  • Cuore e intestino tenue
  • Vescia e rene
  • Pericardio e triplice riscaldatore
  • Vescica biliare e fegato

Chiaro che nel momento in cui i canali vengano ostruiti, il passaggio dell’energia è compromesso.

Anche in Italia, ormai da parecchi anni, è possibile, tramite l’agopuntura, andare a liberare il flusso di questi nostri importanti canali di energia.

Ricapitolando

  • Il campo energetico del nostro corpo è studiato e riconosciuto
  • Questo campo è in grado di portare informazioni all’esterno e comunicare con i campi energetici delle altre persone, animali e luoghi
  • L’intensità e armonia del campo è regolata dai nostri stati emotivi attraverso la coerenza cardiaca, dal funzionamento dei Chakra ed il fluire dei Meridiani

Possiamo portare la nostra energia tra le persone e nei luoghi, affinché anche gli altri la sentano e ne vengano condizionati.

Possiamo intervenire sulla nostra frequenza e sulla frequenza delle persone che ci stanno vicine

Se nello scorso articolo ti avevo proposto un esercizio per entrare in coerenza cardiaca, questa volta voglio proporti un esercizio di pulizia dei Chakra, che puoi fare ogni momento in cui senti di aver bisogno di ripulire le tue vibrazioni anche grazie al suono dell’Om di cui abbiamo già parlato.

Sei pronto?

Via!

Mettiti in piedi, gambe leggermente distanziate, peso ben distribuito su entrambi i piedi e senti bene l’appoggio delle tue piante dei piedi a terra.
Chiudi gli occhi, fai un bel respiro profondo e porta la tua consapevolezza all’altezza del Chakra numero 1, Chakra di base, situato fra gli organi genitali ed il perineo. E’ di un bel colore rosso. Più lo osservi e più lo vedi vibrare alla giusta frequenza. E lo accompagni con la tua voce con l’intonazione: OMMM!
Ora ti invito a spostare la tua consapevolezza al secondo punto, al Chakra Ipogastrico, situato due dita sotto l’ombelico. E’ di un bel colore arancione e vedi che diventa sempre più arancione mentre vibra e gira alla giusta frequenza. Intanto ripeti: OMMM!
Passa ora con la tua attenzione al Terzo Chakra, Chakra del Plesso Solare situato sulla bocca dello stomaco. E’ di un nel colore giallo e nota come vibra alla giusta frequenza accompagnato dal tuo canto: OMMM!
Sale la tua attenzione, ora, al Quarto chakra, il Chakra del cuore. E’ di uno bellissimo colore verde e vibra alla giusta frequenza accompagnato dal tuo canto: OMMM!
La tua attenzione ora passa al quinto Chakra, al Chakra della gola, collegato alla creatività e alla comunicazione. E’ di un bel colore blu e vibra alla giusta frequenza accompagnato dal tuo canto: OMMM!
Il sesto Chakra prende ora la tua attenzione. Si trova in mezzo ai tuoi occhi e simboleggia il tuo terzo occhio. E’ di un bellissimo color indaco e gira alla giusta frequenza con la giusta vibrazione e lo accompagni con il tuo canto: OMMM!
La tua attenzione ora va al settimo Chakra, il Chakra della corona, situato sopra la tua testa. E’ di un bel colore viola e vibra alla giusta frequenza insieme al tuo canto: OMMM!
Ora tutti i tuoi chakra sono allineati e vibrano alla giusta frequenza.
Mentre inspiri ripercorri i tuoi Chakra seguendo la tua colonna vertebrale, mentre espiri ridiscendi dalla corona alla tua prima vertebra sacrale accompagnando la discesa con il tuo canto: OMMM!
Sei in uno stato di centratura, i tuoi Chakra sono puliti e sintonizzati.
Fai un bel respiro profondo e ringrazia.
Puoi ripetere questa semplice pratica ogni volta che tu vorrai. 🙂

Seguimi

Scritto da Heidi Zorzi

Diventare Mental Coach, mi ha aiutato a comunicare con i miei figli, con i miei allievi, in modo sempre più chiaro ed efficace, e aiuta loro a sviluppare autostima, motivazione, consapevolezza, che sono condizioni importanti sia nello sport, sia, soprattutto, nella vita.

20 Mag, 2022

Articoli correlati…

SEI SINTONIZZATO?

SEI SINTONIZZATO?

Nel nostro corpo scorre un energia. Energie che alcune filosofie chiamano Prana, forza vitale, Chi. Questa energia dà luogo alla formazione di un campo che ci circonda, forse è ciò che ci fa sentire a pelle, attraverso gli organi recettori, determinate sensazioni a contatto con persone o luoghi. Quando sentiamo qualcosa come il carisma o quando abbiamo la sensazione che qualcosa non funzioni o che una persona ci fa del bene.

PERCHÈ SUCCEDE CIÒ CHE STIAMO VIVENDO?

PERCHÈ SUCCEDE CIÒ CHE STIAMO VIVENDO?

Ognuno di noi è qui per un viaggio. E’ un po’ come quando iniziamo ad andare a scuola, non possiamo iniziare direttamente dalla prima superiore, ma dobbiamo andare alla prima elementare. Nel nostro mondo, quello che percepiamo, avviene la stessa identica cosa. Da quale classe iniziamo? Dipende da come siamo usciti dalla classe precedente.

IL POTERE DELLE PAROLE

IL POTERE DELLE PAROLE

Il linguaggio ha la magica capacità di alterare la nostra percezione. Pensiamo attraverso le parole e queste stesse parole hanno il potere di imprigionarci o di renderci liberi, di farci vivere nell’ansia e nella paura costante o di portarci serenità e tranquillità. Per questo cambiando il nostro linguaggio, cambia la nostra vita.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facciamoci una chiacchierata

7 + 5 =

Share This